Logo Portale della Foresta Nera
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.

Sulle tracce dei romani

24 Aggiungi ai preferiti Rimuovi dai preferiti

contenuti:

La regione intorno alla Foresta Nera è oggi una delle regioni turistiche più popolari della Germania, dopotutto, qui aspettano il viaggiatore varie aree naturali, sentieri di montagna ed escursionistici, molte attività per il tempo libero e meravigliosi centri storici. Ma anche la bassa catena montuosa nel sud-ovest del Baden-Württemberg ha molto da offrire ai vacanzieri interessati alla storia: gli antichi romani hanno lasciato la loro prima impronta nel paese con i loro edifici. Il seguente articolo rivela come è nata la presenza romana nella Foresta Nera e quali eredità puoi esplorare ancora oggi.

L'arrivo dei romani nella Foresta Nera

L'inizio della presenza romana nella Foresta Nera è legato per sempre al loro sovrano più noto: Gaio Giulio Cesare era salito al trono e aveva urgente bisogno di successo in politica estera. Nei tempi antichi, questo di solito significava guerra, e così arrivò alla guerra gallica contro gli Elvezi. La campagna condusse quindi le truppe di Cesare ai margini della Foresta Nera, dove nel 58 a.C. una battaglia vittoriosa per i romani ebbe luogo contro la tribù germanica degli Svevi. Il luogo esatto della battaglia è difficile da ricostruire oggi, ma probabilmente era nell'odierna Mulhouse.

L'insediamento romano della Foresta Nera

Tuttavia, l'insediamento vero e proprio all'estremità occidentale della Foresta Nera avvenne solo dopo la conquista dell'Alsazia e della Svizzera all'inizio del I secolo. Come ovunque nel loro dominio, i Romani iniziarono subito a costruire strade e costruire bagni (terme) più grandi come nelle odierne città di Baden-Baden, Hüfingen o Badenweiler. Tuttavia, la maggior parte dell'attività edilizia riguardò la costruzione di diversi forti per l'esercito romano, come i forti di Rottweiler e Waldmössingen. Oltre a ciò, i romani evitavano la Foresta Nera, che probabilmente trovavano spaventosa, e che chiamavano “Silva nigra”, “foresta nera”.

Il gioco d'azzardo nell'antica Roma

I legionari romani dovevano godere delle libertà lontano dalla capitale, perché il gioco d'azzardo era proibito nell'antica Roma ed era considerato una questione puramente privata. Numerosi ritrovamenti di dadi e dadi testimoniano che i romani amavano molto il gioco d'azzardo tavole da gioco come "Duodecim Scripta", un precursore del backgammon di oggi. Già allora i vantaggi del gioco d'azzardo privato erano molto apprezzati. Sempre più giocatori oggi la vedono allo stesso modo: i casinò fissi negli hotel nella Foresta Nera di solito richiedono una certa etichetta, comprese le regole sull'abbigliamento e i depositi minimi. Inoltre spesso non sono aperti XNUMX ore al giorno e richiedono un bel po' di mance, inoltre hanno una selezione di giochi limitata a differenza dei casinò online. Quindi, se vuoi provare qualche eccitante distrazione dalla tua vacanza storica, dovresti piuttosto dare un'occhiata a uno dei famosi casinò online. Ci sono molti fantastici giochi da scoprire qui e, con un po' di fortuna, potresti anche essere in grado di migliorare il tuo budget per le vacanze. La parte migliore: con uno Bonus casinò senza deposito 2023 puoi iniziare a giocare subito senza aver depositato un solo euro. Gli antichi romani avrebbero certamente avuto poche obiezioni a questo.

Antiche destinazioni romane nella Foresta Nera

Chi ora ha preso fuoco e vorrebbe vedere i lasciti a volte impressionanti della presenza romana nella Foresta Nera ha una ricca selezione. Combina con un viaggio in città le famose mete escursionistiche alle terme romane di Baden-Baden, Hüfingen e Rottweil. In quest'ultima città non solo si possono ammirare le rovine dell'architettura romana (Rottweil ricevette i diritti di città romana "Municipium" nel 75 d.C.), ma anche esplorare i resti del forte originale. Chi preferirebbe fare un giro in bicicletta, che si consiglia un viaggio di andata e ritorno dal forte Waldmössingen via Hochmössingen a Rötenberg. Vicino a Heitersheim si può ammirare una villa romana e vicino a Niederschopfheim e Friesenheim si possono ancora trovare i resti ben conservati di una strada romana completamente sviluppata. Come puoi vedere, le prove dell'insediamento romano possono essere trovate in tutta la Foresta Nera: ti auguriamo buon divertimento esplorando!

Immagine per gentile concessione di pafra - stock.adobe.com