Isola di Mainau
Isola di Mainau

Isola di Mainau

contenuti:

ritratto

Località: Mainau
Adatto per carrozzine: ja

La L'isola di Mainau è una piccola isola (45 ha) nella parte nord-occidentale del Lago di Costanza, l'Überlinger See. Può essere raggiunto dalla riva sud tramite un ponte e dispone di un proprio molo. Le prossime città più grandi sono Costanza, Meersburg e Überlingen.

L'isola appartiene al distretto Litzelstetten-Mainau della città di Costanza ed è di proprietà della famiglia aristocratica svedese Bernadotte. A causa del clima favorevole del Lago di Costanza, nel parco del castello crescono palme e altre piante mediterranee. Ecco perché Mainau è anche chiamata l'isola dei fiori sul Lago di Costanza. È accessibile al turismo e una destinazione ben nota. Sul Mainau c'è anche un piccolo zoo per animali domestici (pecore, capre, ecc.), Una casa delle farfalle con farfalle tropicali, principalmente di origine sudamericana, che volano liberamente tra i visitatori, un recinto di pavoni e alcune strutture per la ristorazione. Il Mainau si trova sulla Strada Barocca dell'Alta Svevia.

Le prime tracce di insediamento risalgono al Neolitico intorno al 3000 a.C. Nell'anno 15 a.C. I romani soggiogarono i Celti locali e utilizzarono l'isola per un forte, un cantiere navale e una stazione navale per la flotta da guerra romana del Bodensee.

Il monastero di Reichenau ha posseduto l'isola dal IX al XIII secolo. Poi è andata dai Cavalieri Teutonici. La costruzione della chiesa barocca di Santa Maria e del palazzo barocco iniziò nel 9 sotto il loro capomastro Johann Caspar Bagnato. Gli affreschi della chiesa furono realizzati da Franz Joseph Spiegler nel 13/1732. Attraverso la secolarizzazione del 1737 sotto Napoleone Bonaparte, l'Ordine Teutonico perse anche il Mainau; vari proprietari privati ​​si alternarono fino a quando l'isola fu acquistata come residenza estiva dal granduca di Baden Friedrich I.

Fece ridisegnare l'isola dai suoi giardinieri di corte Chr. Schlichter e soprattutto Ludwig Eberling, che dal 1856 fu al servizio del Granduca per 42 anni. Furono acquistate piante mediterranee ed esotiche, vennero creati viali, giardini, un arboreto e un nuovo sistema di sentieri. L'isola deve il suo aspetto attuale alle visioni e alle idee di Friedrich e all'abilità del suo giardiniere di corte. Anche se Mainau fu lasciata decadere dopo la morte di Friedrich nel 1907, durante il suo regno fu posta la prima pietra della tanto decantata isola dei fiori.

Per eredità, l'isola entrò in possesso della famiglia reale svedese nel 1928. Gustaf Lennart Nikolaus Paul Bernadotte si ritirò a Mainau dopo aver lasciato la casa reale di Svezia nel 1932 e ampliata nell'odierna isola floreale accessibile al pubblico. Morì il 21 dicembre 2004 all'età di 95 anni nel castello dell'isola.

Nel 1974 l'intera Mainau è stata inserita nella Fondazione Lennart Bernadotte. Insel Mainau è gestita da Insel Mainau GmbH, il cui capitale sociale è detenuto al 99% dalla fondazione e all'1% dalla famiglia Bernadotte. Insel Mainau GmbH è una società privata senza sovvenzioni pubbliche. La contessa Sonja Bernadotte è stata amministratore delegato della Mainau GmbH dal 1981 al 2006 e nel 2007 la sua figlia maggiore, la contessa Bettina Bernadotte, ha assunto questa posizione.

Nel 2005, 1,2 milioni di turisti sono arrivati ​​sull'isola di Mainau. Nel 2007 l'artista Stefan Szczesny vuole trasformare l'isola in un'opera d'arte totale.

Immagini per gentile concessione di Photo by RitaE su Pixabay e Photo by merica su Pixabay
Maggiori informazioni sull'argomento:
Durbach
Le pareti che siedono in trono sul prominente naso di roccia, lo Staufenberg a Durbach, sono visibili da lontano. Cercano da qui da 1000 anni
Apertura escursionistica BERGWELT Foresta Nera meridionale a Belchenland e Wieden il 25.05.2012 maggio 28.05.2012 - XNUMX maggio XNUMX, fine settimana di Pentecoste - ancora posti disponibili "L'escursionismo è il piacere del mugnaio - è vecchio
Strasburgo
.. è la capitale storica dell'Alsazia, una regione della Francia nord-orientale. La città è la capitale della regione dell'Alsazia e la prefettura del dipartimento