Cerca
Filtri generici
Il gallo cedrone è minacciato di estinzione
Il gallo cedrone è minacciato di estinzione

A rischio di estinzione: gallo cedrone nella Foresta Nera

contenuti:

Sfortunatamente, solo pochi degli imponenti uccelli vivono ancora nella Foresta Nera

In quanto animali araldici "segreti" e non ufficiali, attualmente solo circa 200 gallo cedrone e gallo cedrone nella Foresta Nera non sono così conosciuti come l'orso di Berlino, il leone di Monaco o il cavallo della Bassa Sassonia. Gli animali, che sono tipicamente di colore dal marrone scuro al grigio e hanno una lucentezza verde metallizzata, sono stilizzati sullo stemma del distretto della Foresta Nera settentrionale Freudenstadt, il comune di Seefeld e il comune di Simmersfeld nel distretto di Calw. Tuttavia, i più grandi uccelli di pollo d'Europa, che sono considerati molto timidi, vivono solo nelle regioni forestali di montagna incontaminate e sono seriamente minacciati di estinzione, fanno parte da tempo del classico mito della Foresta Nera di una natura in gran parte idilliaca e intatta.

C'è ancora abbastanza spazio e tempo per proteggere il gallo cedrone nella Foresta Nera

Deviando da questa trasfigurazione benevola, se non fedele ai fatti, la popolazione in declino, che è in declino da anni nonostante gli intensi sforzi di protezione, è ancora fondamentalmente minacciata, soprattutto dal ramo più importante dell'economia della regione, il turismo. .

Conservazionisti impegnati come quelli dell'organizzazione "Piano d'azione del gallo cedrone“Quindi fare riferimento al fatto che le vecchie aree forestali necessarie per la conservazione della specie con sufficiente legno morto come habitat devono essere protette da disagi e disturbi legati al turismo. Ciò significa che un ampio uso turistico della Foresta Nera è possibile tutto l'anno, ad esempio da parapendii, sciatori ed escursionisti.

Le aree di riposo, obbligatorie per i galli cedroni, non devono essere ulteriormente compromesse da ridenominazioni regionali e nuovi sviluppi, nonché da grandi eventi stagionali.

Se il freddo infastidisce già gli animali, anche gli umani non dovrebbero essere un fastidio

Secondo le ultime scoperte scientifiche, il gallo cedrone è particolarmente vulnerabile e sensibile in inverno, quando l'approvvigionamento alimentare è scarso e gli animali si trovano per lo più in nascondigli remoti e di difficile accesso per risparmiare quanta più energia possibile. I ricercatori pertanto sollecitano che le aree di sport invernali precedentemente esistenti nella Foresta Nera non dovrebbero essere ampliate spazialmente e che la consapevolezza e la comprensione dovrebbero essere aumentate tra gli sciatori sulla base di campagne di sensibilizzazione ed educative adeguatamente progettate. Certamente molti vacanzieri attivi trovano particolarmente allettanti le piste da sci particolarmente poco frequentate e panoramiche, ma spesso sono proprio queste che conducono attraverso gli habitat che raramente vengono lasciati al gallo cedrone nella stagione fredda.

I mirtilli sono gustosi, ma molto più importanti per il gallo cedrone che per noi

L'adeguata attenzione e considerazione per le esigenze e le esigenze biologiche e naturali del gallo cedrone in via di estinzione nella Foresta Nera dovrebbe ovviamente essere una cosa ovvia anche per gli ospiti ei visitatori della zona durante il resto dell'anno.

Le zone di alta brughiera e di erica nella Foresta Nera, che sono anche gravemente compromesse dall'uso umano in molti luoghi e sono quindi a rischio di estinzione, svolgono qui un ruolo decisivo, i cui campi di mirtilli sono una delle più importanti fonti di cibo per gli uccelli in primavera e estate.

I galli cedroni mangiano foglie e boccioli oltre ai frutti della pianta, che è ricca di vitamina C, fosforo e potassio e che garantisce anche la sopravvivenza di alcune rare specie di falene, farfalle e volpi.

mirtilli
Mirtilli - alimento popolare per il gallo cedrone

Durante il corteggiamento e l'accoppiamento, il gallo cedrone e il gallo cedrone hanno bisogno di molto spazio e riposo

Tali spazi aperti, divenuti ormai piuttosto rari nella Foresta Nera, rivestono particolare importanza anche per la stagione degli amori del gallo cedrone tra marzo e l'inizio di giugno. Dal momento che i galli, dopo la loro tipica danza di corteggiamento iniziale e cantando su alberi promettenti e strategicamente posizionati, competono sempre per le femmine su uno spazio vuoto sul terreno e le galline sono estremamente suscettibili al fallimento, gli escursionisti e gli appassionati di mountain bike, per esempio , può completare rapidamente questo fragile rituale e porvi fine.

Per motivi di integrità fisica, si raccomanda una distanza sufficientemente ampia dagli animali in corteggiamento. Il livello di testosterone dei cazzi, che sale a cento volte i valori normali, può renderli estremamente aggressivi e persino attaccare le persone, cosa che però accade solo molto raramente.

Nel Parco Nazionale della Foresta Nera, i galli cedroni stanno ritrovando nuovi habitat

Fortunatamente, come parte del "Piano d'azione del gallo cedrone" sopra menzionato, negli ultimi anni sono state attuate diverse misure efficaci per migliorare e proteggere l'habitat del gallo cedrone nella Foresta Nera. Meritano un plauso gli ambiziosi sforzi sotto forma di ampliamento degli spazi aperti e la promozione delle pinete nelle quote più elevate del distretto di Rastatt. Intorno a Kaltenbronn (Gernsbach-Reichental), Forbach (Baden) e Loffenau, nonché a Bermersbach, Bühlertal, Bühl, Ottersweier e nella foresta di Weisenbacher, oltre 500 ettari di superficie sono stati progettati per il gallo cedrone in modo adeguato alla specie.

Lo stesso vale per l'area intorno al monte Hochkopf alto 1.038 metri nella riserva naturale Bühlertal, non lontano dal Strada principale della Foresta Nera. Anche i famosi comprensori sciistici di Hundseck e Unterstmatt si trovano nelle immediate vicinanze.

I moderni appassionati di sport invernali mostrano il dovuto rispetto per la fauna e la flora

I visitatori interessati possono trovare informazioni dettagliate e molti fatti interessanti sul gallo cedrone e su altre specie animali e vegetali nella Foresta Nera Centro di conservazione della natura di Ruhestein vicino a Seebach e Baiersbronn. Nella vicina area sciistica omonima sono attualmente presenti due impianti di risalita e un chilometro di piste. Inoltre si trovano nella Foresta Nera settentrionale e nelle vicinanze delle suddette aree protette si trovano i comprensori sciistici:

vuoto
Ci sono percorsi segnalati per gli appassionati di sport invernali
Immagini per gentile concessione di foto di Tom_Rabe su Pixabay, foto di dannymoore1973 su Pixabay, foto di Heidelbergerin su Pixabay e Stefan Asal - Datacreate Asal
Maggiori informazioni sull'argomento:
La pista Todtnauer Hinterwald è la pista più lunga della Foresta Nera con una lunghezza di 9300 me un dislivello di 736 m. Il punto di partenza della pista Hinterwald per Todtnau è