Logo Portale della Foresta Nera
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Il pittore del vetro Georg Straub

Wolfach onora il pittore del vetro Georg Straub

93 Aggiungi ai preferiti Rimuovi dai preferiti

contenuti:

Mostra dell'associazione “Cultura in Castello” dall'8 agosto al 3 ottobre / il pubblico ha chiesto aiuto

 

Con una grande mostra, l'associazione "Kultur im Schloss" vuole rendere omaggio al grande artista e figlio meritevole della città, il pittore del vetro Georg Straub. Dopotutto, insieme a Josef Krausbeck, ha gettato le basi per il museo di storia locale di Wolfach. Le sue opere saranno esposte dall'8 agosto al 3 ottobre nelle sale del Museo di storia locale, attualmente in fase di ristrutturazione e ristrutturazione. Per poter realizzare il grande progetto, l'associazione ha bisogno dell'aiuto della popolazione.

 

Wolfach (md). La base della grande mostra Straub, che l'associazione "Cultura nel Castello" allestirà nei mesi di agosto e settembre nelle sale del museo di storia locale, è la tenuta, che è stata acquisita dalla famiglia del pittore del vetro con l'aiuto di uno sponsor . Molte famiglie Wolfach possiedono opere d'arte originali del pittore su vetro (quadri su vetro, disegni, immagini, documenti). L'associazione è molto interessata ad esporre queste opere del pittore su vetro. Assicura ai prestatori che tratteranno le opere d'arte con la massima cura e che le restituiranno poi per tutta la durata della mostra. Naturalmente, l'associazione è anche felice quando i reperti vengono "donati" al museo come prestito permanente. Oltre alle mostre, l'associazione è interessata anche alla conoscenza di base sullo "Strauben-Schorsch". Chiunque possa contribuire con storie alla vita e all'opera dell'artista è il benvenuto come informatore presso l'associazione “Cultura nel Castello”.

 

L'associazione lancia quindi un appello alla popolazione: "Aiutateci! Contatta un membro di "Kultur im Schloss" o il primo presidente, Christian Oberfell, Sonnenmatte 17, 77709 Oberwolfach, tel. 0151 226 303 27 (cellulare) o 07834/868396, e-mail coberfell@mac.com È inoltre possibile ottenere informazioni presso l'ufficio informazioni turistiche nel municipio o presso Waltraud Carosi (libreria Moser a Wolfacher Vorstadt).

 

Il pittore del vetro Georg Straub nacque il 23 maggio 1882 come figlio del pittore e poi Wolfacher Ochsenwirt Johann Georg Straub, un talentuoso pittore decorativo che lavorò a lungo nei castelli reali bavaresi. Dopo la scuola, il giovane figlio Ochsenwirt iniziò la sua formazione come pittore del vetro a Karlsruhe, imparò e lavorò in rinomati laboratori di pittura su vetro a Stoccarda, Dresda, Bielefeld, Lucerna, Offenburg, Francoforte e infine a Basileadove ha creato grandi opere d'arte. I suoi viaggi di studio lo hanno portato in mezza Europa, in Francia, Italia, Spagna e Svizzera. Ma è sempre rimasto molto legato alla sua amata città natale, Wolfach.

 

Dopo la prima guerra mondiale, Georg Straub si stabilì a Wolfach. Ha vissuto e lavorato nel "Molerhüsle" nel sobborgo di Wolfach. La casa non esiste più, è stata demolita nel corso della riqualificazione suburbana. Straub era un cosiddetto pittore di storia. Ha trovato i suoi motivi per la pittura su vetro principalmente nelle rappresentazioni medievali. Era considerato un ottimo esperto di araldica, leggende dei santi e simbolismo. Oltre alla pittura su vetro, Straub padroneggiava anche il disegno con matite, penne a inchiostro e bulini di legno per realizzare schizzi o ritratti della sua terra natale nella Foresta Nera. Le sue opere grafiche non solo adornavano i resoconti dei giornali, ma si possono trovare anche nella cronaca di Franz Disch. Inoltre, Strraub ha guadagnato i suoi soldi come artista commerciale. Ha disegnato manifesti e pubblicazioni commemorative per i club Wolfach. Ad esempio, ha anche disegnato i disegni per gli ordini della Gilda dei Matti Liberi a Wolfach e ha disegnato il certificato per la cittadinanza onoraria di Wolfach. Ma Straub si è anche fatto un nome come poeta.

 

Georg Straub non si è arricchito con il suo lavoro. L'artista viveva con la moglie Gertrud, nata Schöck, che sposò nel 1925, in modeste circostanze nel sobborgo di Wolfach. Il matrimonio è rimasto senza figli e Straub ha mostrato un livello insolitamente alto di impegno nei confronti della sua città natale, Wolfach. Con il suo amico Josef Krausbeck e il collega artista Eduard Trautwein, gettò le basi per il museo di storia locale nel 1936 e dopo la seconda guerra mondiale aiutò Krausbeck a ricostruire il museo completamente distrutto e devastato.

 

Georg Straub dirigeva anche la Wolfach Historical Society, padre di uno sciocco e membro del consiglio comunale, morì il 3 dicembre 1959 all'età di 77 anni per insufficienza cardiaca. Il giorno prima aveva divertito gli anziani di Wolfach con i suoi contributi all'Altenkaffee.