Scopri il parco nazionale sulla strada giusta.
Scopri il parco nazionale sulla strada giusta.

Parco nazionale della Foresta Nera: dati, fatti, da sapere ...

contenuti:

Un pezzo di natura incontaminata

Questo parco nazionale nel cuore della Foresta Nera è tutto incentrato sulla natura. Gli esseri umani sono solo ospiti qui e possono ammirare la flora e la fauna ricche di specie. Ci sono anche alcuni suggerimenti che rendono le cose un po 'più belle del solito: in mezzo a questo paesaggio impressionante, l'ospite può scoprire ogni stagione con le sue sfaccettature.

Fatti e cifre

Il parco è stato istituito il 1 gennaio 2014. La prima visita guidata nel parco nazionale inizia alle 05.00 del mattino per tutti i mattinieri. L'ultimo tour si svolge alle 22.00:200. In media ci sono 180 giorni di pioggia e 60 giorni di nebbia in questa regione all'anno. L'altezza media della neve è piuttosto impressionante a 70-360 cm. L'abitante più veloce del parco è il falco pellegrino con una velocità massima di 16 km / h. Il gufo pigmeo, il gufo più piccolo d'Europa a 19-97 cm, non può che sognare questa velocità. Il parco nazionale impiega XNUMX persone. Un ranger corre una decina di chilometri al giorno.

Compiti e funzioni

vuoto

Le specie animali e vegetali residenti dovrebbero mantenere la loro popolazione.

Nel Parco Nazionale della Foresta Nera vengono svolti molti compiti legati alle persone e alla natura. Un punto centrale è la protezione delle specie e dei biotopi. Occorre garantire che le specie animali e vegetali già residenti mantengano o moltiplichino le loro popolazioni. Se possibile, l'obiettivo è reintrodurre specie precedentemente native della zona. A tal fine sono in atto interventi di ripristino ecologico e gli ospiti vengono guidati attraverso i percorsi esistenti in modo tale da non mettere in pericolo questo progetto.

Il parco dovrebbe dare un contributo al relax e alla salute, soprattutto per gli ospiti. Seminari di recupero e giornate sulla salute nel parco nazionale supportano questo obiettivo. È in programma anche un percorso della salute.

I cambiamenti nel parco sono osservati dai ricercatori e hanno cercato di spiegare. A tal fine, le fotografie aeree vengono scattate regolarmente e quindi valutate. Anche specie animali rare e minacciate come il Gallo cedrone sono esaminati dai ricercatori. L'obiettivo è scoprire, da un lato, cosa si può fare meglio in futuro e, dall'altro, cosa possono imparare da esso i parchi nazionali di altre regioni.

posizione e dimensioni

Il parco nazionale si trova nella parte occidentale del Baden-Württemberg e si estende su 10.000 ettari divisi in due sezioni. L'area è delimitata dal Parco Naturale della Foresta Nera centrale / settentrionale e pone un totale dello 0,7 per cento dell'area del Baden-Württemberg sotto protezione speciale. L'intera area è suddivisa in tre zone. Il Zona centrale è più fortemente protetto e gli interventi in natura non sono intesi qui. In 30 anni, tre quarti della superficie totale del parco nazionale devono appartenere a questa zona. I visitatori possono ancora entrare nella zona centrale su percorsi segnalati. Nel Zona di sviluppo è in corso il passaggio alla zona centrale. La foresta è ancora preparata a far fronte senza il supporto umano. Il Zona di gestione può costituire permanentemente un quarto della superficie. Il team del parco nazionale può intervenire in modo attento e indiretto per sostenere la protezione delle specie.

Piante e animali

vuoto

Numerosi animali vivono nel parco nazionale

Nel Parco Nazionale della Foresta Nera si può osservare principalmente una foresta mista di abete rosso, abete e faggio. A causa dei terreni poveri di nutrienti e del clima rigido, specie animali, vegetali e funghi altamente specializzate possono sopravvivere. Felci e muschi in particolare si sentono a casa sui terreni acidi in un clima fresco e umido.

Oltre ai cervi, il parco nazionale ospita anche mammiferi più rari come la martora, il ghiro e varie specie di pipistrelli. Inoltre, innumerevoli specie di uccelli trovano casa qui. Per citarne solo alcuni, qui si possono trovare il raro picchio tridattilo, il gufo dalle gambe ruvide e il gufo pigmeo, così come il gufo dell'anello, la ghiandaia comune e il gallo cedrone.

Molte specie rare di coleotteri si stabiliscono in aree inutilizzate con legno morto. Inoltre, gli alberi morti sono colonizzati da vari tipi di muschi, licheni e funghi. Numerosi insetti si insediano in spazi aperti ricoperti di vari cespugli, cosa che farebbe fatica altrove. Anche la vipera in via di estinzione trova qui un habitat adatto. I laghi circo nel parco nazionale offrono un sostentamento incomparabile per anfibi di ogni tipo.

Storia del parco e della foresta

La storia del parco nazionale è iniziata nel novembre 2013 quando si è deciso di crearlo. L'inaugurazione è poi seguita nel maggio 2014. In termini di storia geologica e naturale, il tempo trascorso dal 2014 è ovviamente solo un battito di ciglia. Per rilassarsi e trovare il proprio ritmo, la natura ha bisogno di molto più tempo. Tuttavia, la prima pietra per questo è stata posta e dovrebbe garantire un futuro di successo.

La storia della foresta stessa inizia molto prima. 1000 anni prima, l'intera area era popolata da una fitta giungla, in cui alcuni alberi avevano almeno il doppio dell'età. La maggior parte degli alberi erano faggi e querce. A quel tempo, le prime persone si stabilirono definitivamente nella Foresta Nera settentrionale. Soprattutto attraverso lo sgombero a favore di pascoli e seminativi, il bosco è stato progressivamente distrutto e quasi completamente scomparso. Anche dopo il rimboschimento, iniziato circa 250 anni fa, la vegetazione non può nemmeno iniziare a confrontarsi con l'originale.

Centro del Parco Nazionale Ruhestein

Il Ruhestein National Park Centre attende i visitatori a circa 900 metri sul livello del mare. Domande sul parco e sulle visite guidate trovano qui una risposta competente. Inoltre, è disponibile molto materiale informativo sotto forma di volantini e opuscoli e invita a navigare. Nel Centro del Parco Nazionale c'è anche una mostra permanente sul Parco Nazionale della Foresta Nera e su piante e animali particolarmente pregiati.

I posti più belli

Ognuno deve scegliere da solo il posto più bello del parco nazionale, ma ci sono alcuni contendenti caldi. Sul Röschenschanze una volta c'era una struttura militare. Il Röschenschanze è costituito da muri di terra ammucchiati che un tempo servivano a tenere lontani i nemici. Dove un tempo c'erano gli edifici militari, ora la natura ha prevalso e c'è solo un bellissimo paesaggio da vedere. Il Rovine del monastero di Tutti i Santi, fatto di arenaria rossa, si trova nella Lierbachtal e merita una visita. Nel XIX secolo il monastero fu colpito da un fulmine e bruciato quasi completamente. È la più grande cascata naturale della Foresta Nera, dove l'acqua precipita a 19 metri di profondità.

Percorsi avventura

vuoto

Dovresti pianificare una passeggiata di 30 minuti per il sentiero Lothar.

Attualmente ci sono tre percorsi avventura, ognuno dei quali è dedicato a un argomento specifico e offre molta varietà. I percorsi sono caratterizzati da diversi livelli di difficoltà, da osservare in anticipo. Il Sentiero Lothar ha una difficoltà di 2/4 e impiega circa 30 minuti su una distanza di 900 metri. Ad un'altitudine di 25 metri, l'ospite può assistere allo sviluppo del bosco senza intervento umano. Il percorso conduce su passerelle, scale e scale. Una piattaforma panoramica offre una panoramica dell'intera area. Sul Sentiero della lince Ci si può aspettare un grado di difficoltà di 3/4 con una durata stimata di tre ore, distribuite su quattro chilometri e mezzo. Lungo la strada ci sono sempre stazioni dove è possibile scoprire molte informazioni interessanti sulla lince e sul suo habitat. I bambini in particolare ottengono il valore dei loro soldi qui. Ultimo ma non meno importante, il Sentiero nel deserto con una difficoltà di 2/4, una durata di un'ora e mezza e sei chilometri di lunghezza. Qui il sentiero conduce sopra i tronchi degli alberi o sotto di essi. Devono essere superati 250 metri di dislivello.

offerte di gruppo

Le offerte di gruppo possono essere prenotate nel Parco Nazionale della Foresta Nera in particolare per le classi scolastiche e le gite di un giorno dagli asili. Ci sono molti concetti diversi, argomenti e fasce di età tra cui scegliere. Nelle scuole e negli asili si possono riprendere temi della foresta. Anche gruppi di adulti fino a 60 persone possono esplorare il parco nazionale insieme e sono accompagnati da un ranger che è a disposizione con aiuto e consigli.

Opzioni di alloggio

Nella regione ci sono molti hotel, pensioni e appartamenti per vacanze a disposizione dei visitatori. Il campeggio in mezzo al parco nazionale è un'esperienza speciale. In sei campi di trekking, prenotabili da maggio a ottobre, è ufficialmente consentito pernottare in mezzo al parco. I campi sono piuttosto minimalisti e ne hanno solo uno su tre Piazzole per tende, un camino e un piccolo blocco servizi igienici. Ma se vuoi vivere la natura da vicino e sei alla ricerca di avventura, dovresti ottenere il valore dei tuoi soldi qui.

Maggiori informazioni sull'argomento:
Salto mortale con gli sci nella Foresta Nera Durante il gran premio estivo di salto con gli sci sull'Adlerschanze a Hinterzarten, nella vicina Adlerweiher viene ritrovato il corpo di una giovane ragazza. Il
Posizione tranquilla e soleggiata, in posizione centrale a Todtnau, ai piedi del Feldberg. Con grandi possibilità di escursioni in Francia e Svizzera.
In quanto catena montuosa più alta della Germania, la Foresta Nera ha tutto: lunghe salite e intense salite caratterizzano la regione. I ciclisti vengono risarciti
Bühlertal
Il Geiserschmiede è un monumento alla tradizione e alla cultura artigianale nella Bühlertal. Per almeno 300 anni un Bühlot alimentato dal Bühlot è rimasto in questo luogo